La Costanza 1884 – Andrea Massucchi A.S.D.

1884

Ingresso dell’attuale centro sportivo della società.

      

Informazioni aggiuntive

Società

La Costanza 1884 – Andrea Massucchi A.S.D.

Anno fondazione

1884

Sede

Via dell' Arbogna 11

CAP

27036

Città

Mortara

Provincia

PV

Regione

Lombardia

Telefono Società

0384.99456

Fax

0384.99456

E-mail Società

lacostanza1884@gmail.com

Numero soci

600

Numero tesserati

250

FSN/DSA/EPS

CNS LIBERTAS, FGI

Discipline

aikido, arrampicata sportiva, cardio-fitness, danza classica, danza del ventre, danza moderna, ginnastica di mantenimento, ginnastica m. e f., hip-hop, ju jitsu, karate, krav maga, pilates, yoga

Impianti

n. 3 palestre, sala conferenze, servizi., spogliatoi

Colori sociali

bianco e blu

Affiliato UNASCI

SI

Affiliata UNASCI negli anni

2001, 2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019, 2020, 2021, 2022, 2023

Pagamenti

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Stella d'oro

SI

Anno Stella d'oro

1985

Stella d'argento

SI

Anno Stella d'argento

1972

Presidente

Vittorio Massucchi

Cellulare Presidente

338.9722435

Socio fondatore

SI

Socio fedele

SI

La Società Ginnastica La Costanza nacque a Mortara nel luglio 1884 con la stesura ed approvazione del suo primo statuto societario. La prima sede si trovava in Piazza S.Cassiano a Mortara.
Oggi la sede sociale e sede della palestra, in cui si svolge la giornaliera attività, è ubicata in una nuova struttura a Mortara, in Via dell’Arbogna n. 11.
Il motto adottato dalla Società al suo nascere fu: “mens sana in corpore sano”.
Primo Presidente fu nominato uno dei fondatori il geom. Rodolfo Morsetti e la Società fu subito affiliata alla Federazione Ginnastica d’Italia e da allora ininterrottamente sino ai giorni nostri ha svolto attività agonistica e di formazione.
Uniche parentesi, purtroppo dolorose, furono le due guerre mondiali, alle quali la Società pagò un pesante e doloroso tributo di vite dei propri ginnasti.
Nel corso della propria vita moltissimi giovani hanno indossato la divisa sociale distinguendosi in numerosissime competizioni sportive sia individuali che a squadra.
I numerosi diplomi e trofei testimoniano la varie attestazioni ricevute nei primi concorsi disputati negli anni finali del 1800 (Roma 1888, Bologna 1891, Bellinzona 1893, Locarno 1894, Vercelli 1895).
Nel frattempo la Società era diventata una polisportiva con le sezioni di tiro a segno, ciclismo e lotta greco romana. Nel 1900 l’attività multiforme della Costanza portò i suoi atleti a gareggiare in continuità onorando il nome della società (Novi Ligure 1901, Milano 1902 e 1903, Acqui 1910, Venezia 1920, Trento 1921, giungendo al 1923 a Varese ove la Costanza si aggiudicò il Concorso Preolimpico Nazionale).
E’ tutta una sequenza di date che prosegue ininterrotta per anni con gare a squadre e gare singole, sino al 1960 anno dei Giochi Olimpici di Roma. In questi Giochi Olimpici un ginnasta della Costanza, Gianfranco Marzolla, conquistò la medaglia di bronzo nel concorso a squadra con la Nazionale Italiana.
L’attività è proseguita sempre con alterni risultati così come la pratica di uno sport difficile quale la ginnastica.
Nel 1996, un altro ginnasta della Costanza, Andrea Massucchi, conquistò la medaglia d’argento al volteggio al cavallo ai Campionati Mondiali Individuali di Porto Rico. Un anno dopo (1997) Andrea Massucchi venne rapito alla sua famiglia ed alla sua Società da un tragico incidente stradale. La società ha voluto il suo nome nella ragione sociale, dedicandogli alla memoria anche un centro polifunzionale, la cui inaugurazione è avvenuta il 16 novembre 2002.
Il “Palamassucchi” ha consentito alla Società di diventare un punto di riferimento importante per tutto il Nord Italia, sia come centro di addestramento si come sede di gara. Dal giorno dell’inaugurazione ad oggi sono state organizzate più di centocinquanta competizioni regionali, interregionali, nazionali ed internazionali.
Dal 2005 si è allenata alla società Ginnastica “La Costanza” Francesca De Agostini, prima atleta nella storia societaria capace di conquistare la medaglia di bronzo a squadre ai Campionati Europei Juniores di Birmingham nel 2010, con la squadra composta da Erika Fasana, Carlotta Ferlito, Giulia Leni e da Andrea Foti. quest’ultima fu impossibilitata a gareggiare a causa di un risentimento muscolare. Nello stesso anno vinse, con le compagne di squadra Erika Fasana ed Elisa Meneghini, gli EYOF di Trabzon 2011 (il Festival Olimpico della Gioventù Europea) e conquistò il pass olimpico, vincendo il mondiale di qualificazione a squadre per i Giochi Olimpici di Londra 2012. Francesca si è ripetuta a Bruxelles nel maggio 2012 ed ha conquistato la medaglia di bronzo seniores a squadre ai Campionati Europei. Purtroppo durante la competizione si fratturò una mano e questo malaugurato incidente le ha impedito di partecipare ai Giochi Olimpici di Londra. Il recupero è durato più di un anno e Francesca è ritornata in gara all’”8° Trofeo Massucchi” il 14 settembre 2013, dove ha vinto con la squadra nazionale italiana e si è guadagnata il pass per i Campionati Mondiali di ottobre 2013 ad Anversa, dove si è classificata 11° nella specialità della trave.Ha concluso la carriera – gareggiando negli ultimi anni in altre società – nel 2017: merita citare il fatto che Il 29 settembre 2013 la FIG rendendo noti i nuovi movimenti del codice dei punteggi, presentati al Campionato Mondiale di Anversa ha inserito anche un salto a forbice in entrata alla trave, che prende il nome della De Agostini, della quale è stata premiata l’originalità e la fantasia: l’elemento ha valore A.
Dal 2015 in poi, ha dato lustro ai colori sociali il ginnasta Luca Lino Garza (nato nel 1998) il quale con la squadra nazionale azzurra ha vinto diversi incontri internazionali, conquistando anche la medaglia d’argento a squadre agli EYOF di Tiblisi nel 2015 ed un sesto posto con la nazionale italiana ai Campionati europei Juniores di Berna 2016. Nel 2018 ha conquistato la medaglia di bronzo nel concorso all round ai Campionati Italiani Assoluti a Riccione, è stato finalista al volteggio in Coppa del Mondo a Baku e nel 2019 con la nazionale ha conquistato il quinto posto nella Coppa del Mondo Team Challenge a Stoccarda.

+ Giovanni MINCHIOTTI – La Società Ginnastica “La Costanza” verso il secolo di vita 1884 – 1975 – Pubblicazione sociale – 1976
+ AA. VV. – La Costanza: Cento Anni di Ginnastica – Volume sociale – 1984